IL CAMPANILE DEL DUOMO

Guardando la mole del Duomo di Milano, costellata di guglie, non si fa molto caso alla mancanza di un vero e proprio campanile, elemento caratterizzante delle classiche chiese.

Invece le campane ci sono e ben da 500 anni

Nascoste alla vista nell’intercapedine presente nel tiburio della guglia maggiore tra parete esterna e volta interna, ci sono 3 campane fisse che suonano per mezzo di battagli mobili per evitare dannose vibrazioni alla delicata struttura che sorregge la guglia della Madonnina.

Esse però fino al 1886, suonavano a slancio racchiuse in un basso campanile in muratura, costruito come soluzione provvisoria, sulla terrazza sopra la navata centrale.

La campana maggiore, che suona la nota La bemolle calante (Lab2) è intitolata alla Vergine Maria; ha un diametro alla bocca di cm 212 ed un peso di Kg 5.868.

Fusa da Giovanni Battista Busca nel 1582, benedetta dall’Arcivescovo Carlo Borromeo, è la più grande campana della Diocesi Ambrosiana.

Fusa da Giovanni Battista Busca nel 1582, benedetta dall’Arcivescovo Carlo Borromeo, è la più grande campana della Diocesi Ambrosiana.

Federazione Campanari Ambrosiani - Tutti i diritti riservati - © 2009 - Tutti i marchi citati sono proprietà dei legittimi titolari dei diritti - C.F. 97522490156